home
English

Gennaio

Gennaio di nuvole basse e freddo che ti entra nelle ossa mentre percorri i lenti filari della potatura.

Accompagnato dai silenzi della campagna ,strade sterrate e boschi vicini.

Il pettirosso curioso segue il mio silenzioso lavorare e saltella sulle fascine di tralci, ordinate lungo i filari:

mi guarda e si avvicina in cerca di compagnia,arruffato di soffici piume ,quasi etereo nello spazio che occupa.Oggi sono felice di aver avvistato almeno venti differenti specie di uccelli :venti modi di volare,venti modi di cantare,comparse nel teatro della natura.

   

Nella vigna d’inverno spiccano le verdi strisce alternate di favini,ancora troppo giovani per il sovescio,cresceranno per cinque mesi prima di diventare il concime naturale che alimenterà le piante di vite.Le fascine composte dai tralci della potatura diventeranno legna per la stufa e il camino e parte bruciate direttamente nel vigneto dove verranno sparse le loro ceneri.

Il fuoco elimina tutti i parassiti che svernano sui tralci e tutti i funghi che altrimenti attaccherebbero

le piante a primavera.

Durante la prima luna buona di gennaio si tagliano le canne sugli argini di fossi e canali,queste serviranno come tutore biologico per sostenere le piante di vite e irrobustire i filari ,aumentando la resistenza al vento

e alle intemperie.A luna buona si tagliano anche i salici per legare i tralci al filo di sostegno,questi salici innestati nel dialetto locale si chiamano “ligami” e i tralci vengono chiamati “capi”.

   

Possiamo dunque avere un vigneto biologico ideale soltanto se usiamo testate e pali di sostegno ad esempio in castagno,salici per legare i tralci e canne per sostenerli,l’unica cosa che stona è l’insostituibile filo di ferro zincato o d’acciaio.

Siamo a gennaio e alle cinque della sera il sole tramonta…. mi fermo e ascolto in silenzio il canto del merlo…che annuncia il vespro,il focolare acceso mi attende ,il merlo ha terminato il suo canto……

Quest’anno  a gennaio non ho rivisto il merlo albino che sempre veniva a trovarmi e un poco  mi dispiace….

  

    Lascia un commento

    La tua email non sarà pubblicata.
    * Campo obbligatorio

    Si parla di

    Ultimi articoli

    Ultimi commenti

    1. @ Vinitaly 2018

      Il motto "guido senza guida" in pratica è che dopo l'adesione al gruppo vignaioli indipendenti abbiamo [...]

      Stefano Salvetti

    2. @ Vinitaly 2018

      Ciao,ho scoperto da poco i vostri vini e sono entusiasta.BBUonissimi. Ma cosa vuol dire il [...]

      Giorgio

    3. @ Vinitaly 2018

      Ci vedremo a Verona,non vedo l'ora di assaggiare questo super vino . Mi hanno detto che è [...]

      mauro vernazza

    Immagini random

    • #
    • #
    • #
    • #
    • #
    • #

    Newsletter

    Link utili