home
English

la canna e il salice

#

Oramai febbraio lascia spazio a marzo e alla primavera.

Le canne sono state tagliate sugli argini del fosso ed i tralci dei morbidi salici attendono di essere uniti alla canna e alla vigna in uno stretto legame che durerà un anno.Quante giornate di lavoro per tagliare i rami dei salici ad ogni biforcazione e legarli a mazzetti ,seduti davanti al caminetto nelle umide giornate di pioggia:quelli sottili fisseranno il tralcio della vigna al filo,quelli più robusti legheranno il fusto della vigna alla canna e al filo in un triplo abbraccio. La vite piange lacrime di linfa,l’erba riprende vigore e sbocciano i primi fiori della primavera.Linfa fresca di primavera scorre nel vignaiolo ed alimenta la passione di questo antico mestiere.

In mezzo ai filari alternati del vigneto i favini crescono e presto saranno pronti per essere tritati ed interrati a sovescio così da concimare la terra in modo naturale.

# #

Ai margini del bosco,vicino alla vigna protetta dal vento spuntano i primi asparagi

selvatici e si vedono tordi e merli a coppie intenti alla costruzione del nido.Nel mio andirivieni tra una vigna e l'altra incontro ora uno ora l'altro dei miei vicini di campo e tutti loro non più in giovane età scambiano con me consigli e modi per coltivare al meglio questi campi e poi si assaggia il vino per capir s'è meglio questo o quello.E' nel sorriso e nella stretta di mano che stà il segreto per una vita buona di campagna come la mia.Ma questi vini naturali ora tutt'un tratto di moda,ma si fanno con la lingua o si son sempre fatti in campagna con l'intelligenza e la fatica del vignaiolo?Ricordo le parole di Rino che molti anni fà mi disse:Tieni presente che nella mia cantina seppur ho soltanto botti in castagno,le tengo pulite e linde sia dentro che fuori e tengo pulite le canne per tirare il vino e il pavimento.Il mio vino è nostrale ma stai attento perchè è buono e non puzza! E invece oggi mi si dice che se puzza è naturale oh...insomma ma sto vino naturale deve puzzare per moda o è la moda che lo vuole così?

# # #


1 commento

  • Mauro - 27-02-2016 13:04:36

    Caro Stefano 360 gradi di versatilità e conoscenza del buon vivere.Sei il più grande.Sei avanti e arrivi sempre dove vuoi tu.Non ti faccio troppi complimenti.Vai avanti e l'articolo sul vermentino nero dov'e'? Banda di bucaioli di Luni!!!!!

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.
* Campo obbligatorio

Si parla di

Ultimi articoli

Ultimi commenti

  1. @ la canna e il salice

    Caro Stefano 360 gradi di versatilità e conoscenza del buon vivere.Sei il più grande.Sei

    Mauro

  2. @ Un passito da gustare al focolare

    Stefano e Laura siete fortunati in primis di trasmettere l'amore che vi lega al vostro lavoro [...]

    Valerio

  3. @ Pietrasanta terra di vino, arte e amicizia

    Sono stato alla manifestazione e vi ho conosciuti finalmente.I vini rispecchiano la vostra

    Roberto Brema

Immagini random

  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #

Newsletter

Link utili