home
English

Magnum colorati

Vini autoctoni ,produttori autoctoni e Magnum colorati.

 

La passione per la natura in tutte le sue forme mi ha spinto dopo anni di lavoro in ufficio a ricollegare

quel filo che unisce l’uomo alla terra.

La minuziosa conoscenza del territorio in cui sono nato mi ha aiutato molto a trovare il

significato di tipicità del vermentino e interpretazione vitigno/ territorio.

Più di trent’anni or sono nella piccola cantina interrata di Cesare,ricordo il profumo e il sapore

di quel vermentino vinificato con amore ,quel colore dorato,era il nettare degli dei.Alcuni grammi/litro

di  residuo zuccherino potevano collocarlo nella tipologia vini da vendemmia tardiva.

Dopo tanti anni ho memoria di quel vermentino.Ho il mio campione ideale.

Una galleria disegnata a volte, intonacata e imbiancata a calce,botti ordinate e pulizia riconfermano

le raccomandazioni di Emile Peynaud “per fare un buon vino occorre utilizzare molta acqua”.

Cesare andava molto fiero della sua cantina e del suo vino.

Imparare il vino da zero è stata un’impresa affascinante,dura e difficile.Tanta fatica e tante soddisfazioni.

“L’enfant prodige” di Massimo Rustichini ,”il ragazzo nato domani”,ricordi passati e ora sono un vignaiolo.

Il vignaiolo ribelle,quello che non si uniforma,la pecora nera dei colli di Luni.

Io voglio bene al mio vino;quelle melodie classiche che riempiono la cantina di note di certo gli fanno bene

e anche al vignaiolo!

Oggi dipingo le pesanti  magnum di Solarancio,l’ultimo contatto con la bottiglia prima che esca dalla cantina,l’ultima reciproca compagnia,ciò che la vigna mi ha dato senza strappare,sensa forzare.

Qualche tempo fa  Alessandro mi chiese?Ma quando dipingi queste bottiglie?

Dipingo nelle giornate di pioggia e nelle serate d’inverno,ma sono soltanto semplici disegni,un po naif,un po infantili,è un completamento,l’apertura del cerchio.

Non dovresti coltivare di più tua moglie?Anzichè dipingere bottiglie?

Sai Alessandro ,io coltivo Laura da quando aveva quindici anni e adesso credo sia lei a coltivare me!

    

4 commenti

  • francesco gerini - 30-11-2014 21:01:45

    Dieci anni avanti agli altri. Vignaiolo,pittore,musicista,velista....veramente bravo! Complimenti,complimenti,complimenti grande valore aggiunto agli ottimi vini.Ci vediamo presto.Ciao

  • Roby - 30-11-2014 21:09:32

    Quando si parla di massima qualità e accuratezza,la chicca delle aziende vinicole dei colli di luni è una soltanto:la pietra del focolare.Vini superiori in tutti i sensi.Bravissimi Laura e Stefano Salvetti.Tenete alto lo scettro che è soltanto vostro.Quando le guide scivolano sulla buccia di banana voi l'avete già mangiata.

  • Vittorio Borgioli - 01-12-2014 20:43:35

    Solarancio è un vermentino veramente buono. Siete molto bravi e simpatici.L'aura di Sarticola dov'è????

  • Marco Dori - 01-12-2014 20:51:05

    Salve,complimenti per i vostri buonissimi vini. La merla dal becco è un vino stupendo,nella cassetta in legno è una vera chicca. Il sito è molto bello ed unico. I magnum dipinti sono favolosi,quando organizzerete un'esposizine?

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.
* Campo obbligatorio

Si parla di

Ultimi articoli

Ultimi commenti

  1. @ la canna e il salice

    Caro Stefano 360 gradi di versatilità e conoscenza del buon vivere.Sei il più grande.Sei

    Mauro

  2. @ Un passito da gustare al focolare

    Stefano e Laura siete fortunati in primis di trasmettere l'amore che vi lega al vostro lavoro [...]

    Valerio

  3. @ Pietrasanta terra di vino, arte e amicizia

    Sono stato alla manifestazione e vi ho conosciuti finalmente.I vini rispecchiano la vostra

    Roberto Brema

Immagini random

  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #

Newsletter

Link utili