home
English

Una cena da Re

L'aria toscana della lucchesia porta con se il profumo e i colori di una terra speciale.

In un giorno di sole d'estate percorriamo la strada che dopo aver attraversato la macchia mediterranea di lecci e querce,giunge nelle 

colline verdi e ordinate d'olivi  e ci ricorda la pazienza e la costanza dell'uomo e delle sue mani nella raccolta di questi frutti unti d'olio.

La giornata volge al tramonto e le cicale strofinano le ali per il canto del vespro,raggiungiamo Vicopelago e le sue antiche ville,poco fuori le mura di Lucca.

 In mezzo al verde si trova l'osteria dei Re,

curata dai fratelli Pieroni:fate conto d'esser entrati in famiglia.

Fabio Pieroni,persona eccezionale e nostro caro amico "re de gustibus" ci presenta la sua osteria :una sala interna impeccabile,linda,ordinata tutta da vivere

e un ampio e fresco giardino d'erba verde rasata e fiori rustici dove son posate delle tende illuminate per la sera.

L'atmosfera è veramente quella guista dove speri di far tardi tra bicchieri e chiacchere dall'accento  toscano.

Fabio,un'ammirevole persona dal cuore buono, di giorno tenace fabbro e lavoratore di ferro battuto ,la sera si trasforma in 

perfetto maitre e sommelier appassionato di vino e cibo sopraffino:La sua passiona per i prodotti tipici e il buon vino è palpabile,

l'entroterra della garfagnana e della lucchesia sono i suoi luoghi di culto,le prove di abbinamento dei suoi ingredienti accendono la luce dei suoi occhi.

.

E' una sera speciale,il clima è perfetto,ci accomodiamo in giardino e si accendono le lanterne della sera,gracidano lontane le rane e i grilli ci ricordano i prati della nostra prima giovinezza.

Questa sera non abbiamo fretta e lasciamo che Fabio si vesta della sua calma e amichevole ospitalità.Io ,Laura ,Umberto e Patrizia ci guardiamo negli occhi e  sorridendo pensiamo:sicuramente vorrà farci assaggiare tutto!!!!

La cena è deliziosa e le portate superano di gran lunga le esigenze e l'appetito di un taglialegna garfagnino.Profumi,sapori e presentazione visiva sono degne dell'approvazione di un Re.

       

      

Il bazzone della garfagnana,il fiocco di culatello,la carne cruda battuta al coltello,il filetto della garfagnana,i tortelli ripieni di coniglio,il maiale nero spagnolo,i dolci..............

Fabio è riuscito a mescere Franciacorta a tutto pasto...una bollicina discreta e vinosa.....per contrapposizione ed è stata una buona scelta.

Tanti sapori e profumi  ben distinti che ti ricordano l'infanzia prima della globalizzazione,prima del fast food ,prima della moda del cibo e del vino....

Una serata speciale,una serata da Re,veramente da assaporare con calma,tanto da non poter postare in diretta......

Fabio è un cultore del gusto e sicuramente diventerà il portavoce della buona cucina, tipica o innovativa,la cucina dei grandi sapori,e non siamo quì ad elogiare se non per grande merito...

Dopo il dolce restano quei momenti del dopo cena ,dove si apprezza il sigaro toscano abbinato a un distillato,alle parole appena un pò strascicate dall'ebbezza e dalla felicità...

Questa sera resteremo a Lucca per non perdere il sapore della terra toscana.

Fabio ...la tua è veramente l'osteria del Re...........

    Lascia un commento

    La tua email non sarà pubblicata.
    * Campo obbligatorio

    Si parla di

    Ultimi articoli

    Ultimi commenti

    1. @ la canna e il salice

      Caro Stefano 360 gradi di versatilità e conoscenza del buon vivere.Sei il più grande.Sei

      Mauro

    2. @ Un passito da gustare al focolare

      Stefano e Laura siete fortunati in primis di trasmettere l'amore che vi lega al vostro lavoro [...]

      Valerio

    3. @ Pietrasanta terra di vino, arte e amicizia

      Sono stato alla manifestazione e vi ho conosciuti finalmente.I vini rispecchiano la vostra

      Roberto Brema

    Immagini random

    • #
    • #
    • #
    • #
    • #
    • #

    Newsletter

    Link utili